Alimentazione “Anticancro”

84.580 visualizzazioni
Dott. Claudio Pagliara Medico Oncologo dal 1982, autore del libro "La via della guarigione", consulente tecnico del Tribunale di Brindisi, ospite della trasmissione Report su Rai3, intervistato da Michele Santoro in relazione a casi di tumori dei dipendenti di un petrolchimico e dal TG1 medicina sull'importanza del cervello nella cura e nella prevenzione della malattia.
Dott. Claudio Pagliara
Medico Oncologo dal 1982, autore del libro “La via della guarigione”, consulente tecnico del Tribunale di Brindisi, ospite della trasmissione Report su Rai3, intervistato da Michele Santoro in relazione a casi di tumori dei dipendenti di un petrolchimico e dal TG1 medicina sull’importanza del cervello nella cura e nella prevenzione della malattia.

Alimentazione “Anticancro” 

Il corso fondamentale

ACCEDI ALLE LINEE GUIDA PRATICHE della “dieta anticancro” che ti guidano da quando fai colazione a quando vai a fare la spesa, indicando i cibi antitumorali e quelli cancerogeni, al fine di alimentarti in modo SANO, prevenire l’insorgere dei tumori o favorendo il processo di auto guarigione del corpo.

Presentazione corso:

In quasi 40 anni di studi scientifici, di ricerche e di esperienza come medico e oncologo, ho avuto la possibilità di studiare da vicino, per professione, il difficile e controverso mondo della lotta contro il cancro.

Scoprendo ahimè, talvolta, verità scomode e poco conosciute dalla massa.

In qualità di medico oncologo ad esempio sono stato consulente tecnico del tribunale di Brindisi

Ma sono anche stato presidente dell’ARCA, l’Associazione di Assistenza e di Ricerca sul Cancro, con la quale abbiamo assistito gratuitamente centinaia di pazienti con tumori in fase terminale.

E, nella mia carriera, sono stato anche intervistato da TG1 medicina, a proposito dell’importanza del cervello nella cura e nella prevenzione della malattia.

E’ naturale dunque che, in tutto questo mio percorso professionale, io mi sia infine imbattuto in alcune verità, in alcuni dati oggettivi, spesso poco conosciuti, che mi hanno sempre colpito e, in qualche modo, sconcertato.

Ad esempio il fatto che il cancro sia, ad oggi, la PRIMA causa di morte precoce in assoluto, con ogni anno oltre 360 mila nuovi casi SOLO in Italia.

Pensa che si stima che addirittura oggi il 4% della popolazione italiana, quasi 2.250.000 persone, viva con una diagnosi di cancro già evidenziata dai medici.

E non è tutto.

La cosa che ho notato io stesso, nel corso dei decenni, è come sia assolutamente evidente un trend: un trend che non accenna a diminuire.

Pensa che nel 1877 era diagnosticato un caso di cancro su 50, in media, in Italia.

Nel 1977, 100 anni dopo, siamo passati ad uno su 5. E oggi?

Oggi, proprio in questi anni, siamo vicini ad 1 su 3.

Facendo il mio lavoro mi sono reso conto di come le persone siano spesso assolutamente inconsapevoli dell’esistenza di questi dati.

Eppure questi dati esistono, sono veri, e non possiamo permetterci di ignorarli: perché ne va della nostra salute. In qualche caso della nostra vita o di quella dei nostri cari.

Ecco perché io sono assolutamente d’accordo col dott. Umberto Veronesi quando dice: il cancro si vince con una informazione corretta.

E voglio sottolineare qui la parola CORRETTA.

Si perché uno dei PIU’ grandi problemi quando si parla di informazioni sul cancro e alimentazione, è proprio il problema dell’informazione.

Ma non solo il fatto che certa informazione non arrivi al grande pubblico.

Ma anche che quella che arriva è spesso contraddittoria.

Pensiamo all’alimentazione ad esempio.

Se uno oggi vuole capire come alimentarsi in modo sano e inizia a leggere libri, va inevitabilmente in confusione.

Chi dice che la carte fa male, chi dice che la carne fa bene

Chi dice di mangiare vegano, chi dice di mangiare vegetariano

Chi dice di mangiare la frutta, chi dice di mangiare tutto crudo

Insomma: ci sono decine di scuole di pensiero, e tanta, tanta confusione

Ecco perché sono sceso in campo personalmente.

Ho voluto mettere insieme quasi 40 anni di ricerche ed esperienza clinica sul campo nella lotta contro il cancro.

Ma in un modo diverso: ovvero con uno spirito libero da qualunque lobby economica o politica.

E questo sia dal punto di vista di chi difende un certo tipo di alimentazione, sia da chi fa l’esatto opposto.

Perché ho voluto mettere l’accento sull’alimentazione come uno strumento per prevenire e favorire la guarigione dal cancro?

Semplice: perché uno studio condotto dall’American Cancer Society ha evidenziato che, se è vero che quasi il 90% dei tumori deriva da motivi ambientali, quindi da problemi di inquinamento o di cattive abitudini, è anche vero che una % che va dal 30 al 38% dell’insorgere dei tumori è derivato semplicemente…

… da una cattiva abitudine alimentare!

Si hai capito bene: semplicemente da una cattiva abitudine alimentare.

Questo significa che quasi 4 casi su 10 di tumori potrebbero essere evitati SEMPLICEMENTE capendo cosa mangiare, cosa non mangiare, e soprattutto come mangiarlo.

Ecco perché capire come alimentarsi correttamente è la nostra PRIMA ASSICURAZIONE sulla vita, e probabilmente dovrebbe essere LA PRIMA arma nella lotta contro il cancro.

Ma allora, se esistono dati così schiaccianti sull’importanza dell’alimentazione, perché non se ne parla? O peggio: perché vengono diffuse, forse “ad arte”, informazioni contraddittorie e confuse?

Perché si combatte il cancro solo con costosissimi medicinali, e non si diffondono delle linee guida serie e chiare su cosa mangiare e cosa non mangiare?

Il motivo è riassunto molto bene in questa frase di Wendell Berry:

«Le persone sono alimentate dall’industria alimentare…

… che non presta attenzione alla salute.

Ma le persone sono curate dall’industria della salute…

che non presta attenzione all’alimentazione»

Esatto: le due industrie, quella dell’alimentazione e quella della salute, non “dialogano” tra loro su questo argomento, e i motivi puoi immaginarli da solo.

Solo che l’effetto di questa mancanza di dialogo, negli anni, ha prodotto un risultato che, anche se fa male ammetterlo… è sotto gli occhi di tutti.

Ovvero che noi, come esseri umani, nonostante i pesanti investimenti in ricerca, le donazioni della gente di buon cuore, e la tecnologia che avanza sempre di più…

STIAMO PERDENDO LA NOSTRA BATTAGLIA CONTRO IL CANCRO.

Si, hai capito bene: stiamo PERDENDO la nostra battaglia.

Il dott. Veronesi allerta: entro qualche anno il cancro potrebbe colpire addirittura una persona su 2, diventando una vera e propria PANDEMIA.

E finché continuiamo a girare la testa e guardare da un altra parte, la situazione non migliorerà.

Ecco perché, a mio personalissimo parere, è necessario cambiare approccio.

Ovvero NON solo sviluppare nuovi medicinali di supporto per chi è malato, cosa, naturalmente, utilissima.

Ma anche, se non soprattutto, evidenziare delle linee guida chiare,  concrete e NON influenzate dalle lobby di potere, soprattutto nel campo dell’alimentazione.

Allora io personalmente, anche per dare un segnale e muovere io per primo qualcosa in questo senso, ho deciso di iniziare a dare oggi il mio contributo: e ho deciso di farlo con un video corso, in modo da usare uno strumento che fosse di facile fruizione per chiunque, anche chi non può uscire di casa o viaggiare, magari per motivi di salute, e che sia contemporaneamente ben apprezzato dalle nuove generazioni.

E questo è proprio il corso che ti presento in questo video

Un corso che, però, non è solo divulgativo: cioè non ha solo lo scopo di informarti su alcune verità scomode o su concetti poco conosciuti sulla salute e sull’alimentazione, anche se già questo sarebbe un grande passo avanti.

No: ho voluto creare un corso soprattutto PRATICO, cioè che ha lo scopo di fornirti delle linee guida che possano aiutarti CONCRETAMENTE nella vita di tutti i giorni.

Intendo un corso che ti guidi da quando ti svegli la mattina e devi fare colazione, a quando vai a fare la spesa e devi leggere le etichette di ciò che acquisti.

Un corso che ha lo scopo di educarti ad un certo tipo di alimentazione, affinché tu possa scegliere in modo libero cosa mangiare, ma consapevole dei rischi che corri e di quello che stai facendo.

Ma anche un corso che ti introduca ai concetti base della mia grande passione: lo studio della medicina olistica.

Ovvero lo studio dell’uomo inteso non solo come un insieme di cellule: ma anche un insieme di emozioni che lo guidano attraverso la prevenzione e il ripristino di una condizione di salute.

Si perché nella mia carriera me lo sono sempre chiesto:

Ma perché ci sono persone assolutamente sovra esposte ad agenti cancerogeni, e non parlo solo di alimentazione, che tuttavia non manifestano mai un tumore nella loro vita?

E perché dall’altra parte invece persone con stili di vita salutari si ammalano?

Tutto questo non è nemmeno spiegabile solo con l’alimentazione: ecco perché nel corso di oggi non parlerò solo di alimentazione, che pure è l’argomento principale: parlerò anche dell’influenza della mente come strumento di prevenzione e di supporto all’auto guarigione.

Dunque nel corso di oggi stai per imparare:

  • Come alimentarti correttamente e come orientarti nel mondo dell’informazione, spesso pilotata, sull’alimentazione.
  • Come rimuovere la confusione, e capire finalmente le linee guida più efficaci per mantenere la salute nel tempo, secondo le mie ricerche di una vita.
  • La carne fa bene o la carne fa male? Scoprirai che la verità non è sempre bianca o nera.
  • Qual è la lista dei cibi da evitare (soprattutto se NON sei in salute).
  • E qual è invece la lista dei cibi consigliati (per rimanere in salute).
  • Ancora: come leggere le etichette quando fai la spesa? Quali ingredienti evitare assolutamente? Cosa invece è consigliabile cercare nelle etichette?
  • Come cucinare gli alimenti per evitare rischi, e rimanere in salute? Che pentole usare? E il microonde? Usarlo o non usarlo?
  • Che colazione è consigliabile per avere più energia, vitalità, ma soprattutto più salute.
  • Da cosa dipendono allergie e intolleranze: e puoi fare qualcosa in merito?
  • Quali esercizi mentali sono utili, secondo la medicina olistica, non solo a scopo di prevenzione, ma anche a scopo di favorire il naturale potere di auto guarigione del proprio corpo

Ecco: nel corso scoprirai tutto questo, e molto, molto altro.

Il corso, come hai potuto vedere, richiede un investimento per poter accedere: beh sappi che questo è necessario per PiùChePuoi, il publisher del corso, anche per ripagare i costi di diffusione del corso stesso, in quanto il mio obiettivo quando mi sono rivolto a loro è che queste informazioni si sappiano, e vengano diffuse il più possibile

E infatti PiùChePuoi ha anche deciso di utilizzare una parte degli incassi che derivano dalla vendita di questo corso, proprio per finanziare la diffusione dell’educazione e delle informazioni utili a combattere il cancro.

In aggiunta mi permetto di farti notare che investire sulla propria salute, anzi sull’educazione per una buona salute, è qualcosa di assolutamente consigliabile, ed è certamente più importante di acquistare l’ultimo modello di smartphone o tante delle cose che acquistiamo normalmente e che, tra l’altro, sono talvolta proprio una concausa ambientale dannosa per la nostra salute.

Dunque se tieni veramente alla tua salute rifletti su questo: rifletti su quanto vale la tua salute, e su quanto vale avere chiaro nella tua mente cosa fare e cosa non fare in questo particolare ambito.

A questo proposito sappi anche che abbiamo deciso, insieme a PiùChePuoi, di offrire una garanzia di 30 giorni “soddisfatti o rimborsati”, se sceglierai di acquistare questo corso.

Questo significa che se per qualche ragione (o anche senza ragione) entro 30 giorni dall’acquisto non fossi soddisfatto dal corso, o ritenessi che non ti ha dato quello che cercavi: ti basterà scrivere una mail e verrai rimborsato dell’importo investito.

Questo lo facciamo un po’ perché l’argomento di cui parliamo nel corso è un argomento molto controverso e sentito emotivamente e desideriamo dunque che tu sia il più possibile sereno nello scegliere di investire in questo corso, ma lo facciamo anche perché sappiamo quanta confusione c’è sull’argomento, sappiamo quanti “esperti” parlano di queste cose, e, ahimè, lo fanno senza essere medici oncologi e senza una concreta esperienza di 40 anni sull’argomento.

Per questo, per aiutarti a togliere un po’ della confusione che puoi avere in testa, abbiamo pensato di offrirti questa garanzia.

Vogliamo che tu abbia la possibilità, con serenità e senza rischi, di provare sulla tua pelle l’efficacia di questo corso.

Un corso che non solo ti fornirà le linee guida di un alimentazione corretta allo scopo di prevenire, o aiutarti a combattere, il cancro.

Ma soprattutto un corso che, come effetto collaterale, ti aiuterà ad avere anche più energia e vitalità, e molta, molta più consapevolezza su ciò che è più o meno consigliabile fare riguardo l’alimentazione.

Dunque

– se vuoi conoscere l’alimentazione scientificamente più adatta per prevenire le malattie ed in particolare il cancro;

– se ti sei ammalato, o qualcuno a cui vuoi bene si è ammalato di cancro, e vuoi avere delle linee guida per un’alimentazione che possa favorire il processo di guarigione, senza interferire con il lavoro dei medici;

– se vivi una situazione di ansia o paura, e senti il bisogno di sicurezze e punti fermi in merito al tema della salute o della guarigione;

– se vuoi contribuire a finanziare la diffusione di informazioni che possano aiutare a vincere il cancro prima ancora che questo si manifesti;

Allora sentiti libero di acquistare questo corso

Dopo l’acquisto puoi accedere in pochi minuti, e iniziare subito, senza alcun rischio: e iniziare così a fare chiarezza, una volta per tutte, sulla tua alimentazione.

Il corso è fruibile con qualsiasi dispositivo: smartphone, tablet o con il tuo computer.

In aggiunta è molto completo e dura diverse ore.

Visto che c’è molto materiale da vedere: ti aspetto dall’altra parte.

Iniziamo subito.

Dott. Claudio Pagliara,

Precedente In forma in 8 settimane Successivo “Felicemente Magri”

Lascia un commento